Macabra scoperta nella mattinata di oggi, giovedì 11 luglio, nei boschi tra Uboldo e Gerenzano, in provincia di Varese. Attorno alle 8.30 ignoti hanno segnalato alle forze dell'ordine la presenza di quello che sembrava essere il cadavere di un uomo riverso in mezzo alla vegetazione. Sul posto, in una zona impervia che si trova vicino a via Aurelio Dell'Acqua nel territorio comunale di Uboldo, sono intervenute un'ambulanza e un'automedica inviate dall'Azienda regionale emergenza urgenza, oltre ai vigili del fuoco di Varese e ai carabinieri di Saronno. I soccorritori hanno recuperato il corpo, ormai effettivamente senza vita: appartiene a un uomo di 49 anni, uboldese, il cui nome non è stato divulgato dagli inquirenti. Per il 49enne non c'era ormai niente da fare: l'ambulanza e l'automedica intervenute non hanno effettuato alcun trasporto in ospedale. I carabinieri di Saronno indagano sulla tragedia: dopo i primi esami sul cadavere l'ipotesi più accreditata è che l'uomo si sia suicidato, anche se al momento non è possibile conoscere ulteriori elementi né si escludono altre piste.