Litiga con la compagna e la butta giù dal balcone, ma la donna si salva grazie all'intervento dei carabinieri che sono riusciti  prenderla al volo. È successo questa mattina all'alba a Garlasco, in provincia di Pavia. Una lite in famiglia, scoppiata nella notte e proseguita per ore, ha rischiato di concludersi in tragedia. I militari sono riusciti a salvare la vittima dell'aggressione, di 58 anni, e arrestare l'uomo, un 51enne con precedenti per violenza domestica.

Getta la compagna dal balcone dopo trattativa di quattro ore

I carabinieri erano già presenti sul posto da più di quattro ore. L'intervento infatti è scattato alle 2 di notte, per le segnalazioni di una lite domestica in corso, e si è prolungato fino alle 6.30. I miliari hanno avviato una trattativa per cercare di convincere l'uomo a calmarsi e ad aprire la porta. Quando hanno visto che il 51enne stava per gettare la compagna dal primo piano, si sono appostati sotto e l'hanno afferrata, riuscendo così ad attutire notevolmente l'impatto.

I carabinieri aggrediti con pietre e bastoni

Mentre la donna veniva soccorsa, il suo compagno si è a sua volta lanciato da una finestra sul retro, rompendosi le gambe è a sua volta gettato da una finestra, fratturandosi le gambe. Quindi ha cercato di nascondersi in un cespuglio e poi, quando è stato individuato dai carabinieri, li ha colpiti con un bastone e con un lancio di pietre, provocando ferite a tre di loro. Ad avere la peggioè stato il comandante della stazione di Garlasco. L'arrestato è stato prima medicato all'Ospedale di Pavia e successivamente messo a disposizione dell'Autorità Giudiziaria.