Per noia, questa l'ipotesi degli investigatori, due 14enni hanno distrutto con un martello le vetrate dell'ipporomo del Galoppo di San Siro. I ragazzini si sono intrufolati nella struttura sportiva e hanno mandato in frantumi i vetri esterni e poi hanno aperto gli idranti e svuotato gli estintori. Ad accorgersi di quanto stava avvenendo è stato uno degli addetti alla vigilanza dell'ippodromo, che ha subito dato l'allarme. I ragazzini hanno cercato di scappare, ma sono stati fermati dai carabinieri della compagnia di porta Magenta e riaffidati ai genitori.

L'accusa per i due 14enni: danneggiamento aggravato.

I due, residenti nella zona, sono indagati a piede libero con l'accusa di danneggiamento aggravato. I fatti si sarebbero verificati nel tardo pomeriggio di ieri. Uno aveva con sé anche un coltellino a serramanico e per questo dovrà rispondere pure dell'accusa di porto abusivo di armi e oggetti atti ad offendere. Gli investigatori stanno ancora cercando di ricostruire i motivi dell'atto di vandalismo. I ragazzi, per ora, si sono rifiutati di rispondere alle domande dei carabinieri, ma l'ipotesi più probabile è che si sia trattata di una bravata messa in atto solo per vincere la noia di un sabato pomeriggio.