Una "tragedia della solitudine", come vengono etichettati nella cronaca nera episodi simili che, purtroppo, si ripetono con una certa frequenza. Un uomo di 57 anni è stato trovato morto in casa, un appartamento in via Donizetti a Carate Brianza, in provincia di Monza e Brianza. La macabra scoperta risale alla sera di mercoledì 10 luglio, stando a quanto riportato dal quotidiano locale "Il Cittadino di Monza e Brianza". A chiamare il 112 sono stati i vicini di casa del 57enne, allertati dal cattivo odore che proveniva dall'appartamento dell'uomo, al sesto piano di un condominio. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco, i carabinieri e anche il sindaco di Carate Brianza, assieme ai soccorritori del 118.

L'uomo viveva da solo dopo la recente scomparsa della madre

Una volta entrati in casa i soccorritori si sono trovati davanti il cadavere dell'uomo, ormai in avanzato stato di decomposizione. Il 57enne probabilmente era morto già da giorni: in casa tutto era in ordine e il condizionatore era ancora acceso. Sul corpo il medico legale non ha trovato segni di violenza: il decesso del 57enne sarebbe stato provocato dunque da cause naturali, probabilmente un malore, e i carabinieri hanno escluso l'ipotesi di una morte violenta, magari a seguito di rapina o aggressione. La vittima, dopo la scomparsa della madre, avvenuta recentemente, viveva da solo in casa. Ed evidentemente non aveva amici o conoscenti che lo frequentavano assiduamente: per giorni infatti nessuno tra vicini o conoscenti si è evidentemente preoccupato per la sua prolungata assenza.