L’interno del Teatro alla Scala (Archivio LaPresse)
in foto: L’interno del Teatro alla Scala (Archivio LaPresse)

Andare al Teatro alla Scala, il tempio della lirica milanese famoso in tutto il mondo, costerà solo 2 euro. Almeno per i giovani di età compresa tra i 18 e i 25 anni. Dalla prossima stagione, infatti, chi rientrerà in questa fascia d'età potrà usufruire di biglietti a prezzo fortemente scontato. Ad annunciarlo è stato il ministro dei Beni culturali Alberto Bonisoli, dopo un incontro con il sovrintendente del Piermarini Alexader Pereira: "È un'iniziativa rivolta alle nuove generazioni che spesso considerano la cultura con scetticismo o perché vivono un disagio: la cultura non è una soluzione ma può aiutare", ha detto il ministro. L'iniziativa non è rivolta solo alla Scala, ma è stata proposta e accettata anche dalla altre 14 Fondazioni liriche che si trovano in Italia. Il ministro ha poi chiarito le modalità per usufruire dei biglietti scontati: "Come abbiamo fatto per i musei, ci sarà la possibilità per i giovani di acquistare biglietti a prezzo ridotto: ci saranno 100 posti per loro in ogni rappresentazione". Considerando il cartellone delle rappresentazioni in programma alla Scala, che conta 15 opere liriche e sette balletti, in totale i posti a 2 euro saranno 2.200: "Questo è un modo per far conoscere a tutto il mondo l'enorme patrimonio della lirica a persone che non sono abituate ad ascoltare l'opera per alcune ore", ha concluso il ministro.