In foto il testamento fatto firmare da Olga all’anziana vittima
in foto: In foto il testamento fatto firmare da Olga all’anziana vittima

La ‘maga Olga' è riuscita a farsi consegnare almeno 450mila euro in sei anni da un'anziana di Albiate. La donna, una macedone di 38 anni, dovrà rispondere dell'accusa di circonvenzione di incapace aggravate e continuata e di riciclaggio. La storia è cominciata con una richiesta apparentemente innocua: Olga ha bussato a casa della signora e ha chiesto un bicchiere d'acqua. Ci ha parlato e ha instaurato con lei un rapporto di fiducia, poi le ha parlato della figlia (inesistente) malata e bisognosa di costosissime cure. L'anziana, in sei anni, ha venduto tre appartamenti per finanziare la donna e nel suo testamento le aveva lasciato anche l'ultima casa rimasta, la villa di residenza.

Fortunatamente i carabinieri della compagnia di Seregno sono intervenuti in tempo, consigliando la signora di cambiare immediatamente il testamento. L'indagine è partita grazie alla segnalazione da parte del medico di base della signora, una donna di 72 anni. In meno di due mesi i militari sono riusciti a capire cosa stava accadendo. Stando a quanto ricostruito dagli investigatori, la ‘maga Olga' due anni fa circa aveva truffato nello stesso modo anche un anziano di 76 anni, amico della vittima più recente. La signora, in pratica, versava a Olga ogni settimana un po' di soldi, prima con bonifici bancari e poi attraverso ricariche sulla PostePay per destare meno sospetti. La macedone risulta residente in provincia di Torino in una baracca in cui vive con un compagno e cinque figli.