in foto: Un autobus pubblico milanese (Archivio)

Sciopero dei mezzi pubblici di quattro ore in programma oggi a Milano. L'agitazione, prevista dalle 18 alle 22, è stata indetta dal sindacato di base Cub Trasporti. A informare dei possibili disagi è Atm sul proprio sito: "Per giovedì 14 settembre la Confederazione Unitaria di Base Trasporti (CUB Trasporti) ha proclamato uno sciopero dei lavoratori del Gruppo ATM S.p.A. L'agitazione del personale viaggiante e di esercizio sia di superficie sia della metropolitana è prevista dalle ore 18.00 alle 22.00".

Il comunicato dei sindacati.

"Dobbiamo mobilitarci prima che il comune dia il via al piano di dismissione di Atm che, una volta svenduta al minor offerente, mai più tornerà nelle mani dei cittadini. Perciò il 14 settembre scioperiamo perché Atm resti pubblica, di proprietà di tranvieri e cittadini che nel 2011 votarono contro le liberalizzazioni e privatizzazioni. CUB Trasporti parteciperà ad ogni comitato cittadino che si opporrà alla privatizzazione/liberalizzazione di ATM attraverso la gara, coinvolgendo cittadini e movimenti, contro ogni interesse economico, politico ed ideologico che si muove dietro le gare d’appalto", si legge nel comunicato diffuso da Cub Trasporti. Il personale di Atm sciopera, si legge ancora:
– contro la liberalizzazione, la privatizzazione e la finanziarizzazione del TPL milanese e dell’hinterland;
– contro le gare d’appalto dei servizi attualmente gestiti dal Gruppo ATM e per la “reinternalizzazione” dei servizi ceduti in appalto e/o sub-appalto anche complementari al trasporto;
– contro la quotazione in borsa e la conseguente vendita delle azioni del Gruppo ATM;
– per l’affidamento diretto in house senza gara dei servizi gestiti dal Gruppo ATM;
– per l’affidamento diretto al Gruppo ATM dei servizi di TPL della Città Metropolitana