Inizieranno il 2 luglio a Milano e in tutta la Lombardia i saldi estivi 2016. L'appuntamento atteso da fashion victim e da chi è più attento al portafogli andrà avanti fino al 30 di agosto. Sul portale della Regione Lombardia sono specificate come sempre le regole generali a cui devono attenersi i commercianti: l’obbligo di esporre, accanto al prodotto, il prezzo iniziale e la percentuale dello sconto o del ribasso, quello di fornire informazioni veritiere in merito agli sconti praticati sia nei volantini pubblicitari sia nel negozio, di esporre separatamente i capi in saldo da quelli esclusi dal ribasso e l'obbligo di sostituire i capi difettosi. Inizialmente si pensava che la data di inizio dei saldi a Milano potesse essere diversa rispetto a quella stabilita per la regione Lombardia. La Camera di commercio ha invece confermato che nel capoluogo meneghino l'inizio dei saldi è stabilito per il 2 luglio 2016.

Sabato 2 luglio i negozi saranno aperti fino a mezzanotte sia in corso Buenos Aires sia nel nuovo centro commerciale "Il Centro" di Arese, per l'occasione aperto dalle 8. Ci si attende ribassi medi tra il 30 e il 40 per cento e un giro d'affari a Milano di 446 milioni, con una spesa media di poco superiore ai 150 euro.

L'avvertenza per i clienti: per cambiare i capi sono tenuti a presentare lo scontrino, è quindi consigliabile per tutti i consumatori conservarlo, almeno finché non si sarà sicuri della qualità del capo acquistato. La polizia annonaria vigilerà come sempre sul rispetto delle regole, soprattutto in caso di segnalazioni di scarsa trasparenza da parte degli esercenti.