in foto: Foto dalla pagina Facebook di Dario Violi, consigliere in Regione Lombardia del M5s

Un'ondata di maltempo si è abbattuta sulla Lombardia e, come spesso accade di fronte a violenti fenomeni meteorologici, l'aeroporto di Orio al Serio si è allagato. L'aeroporto nell'hinterland di Bergamo, diventato il principale hub per i voli low cost su Milano, si è presentato come una sorta di piscina ai viaggiatori, soprattutto nell'area ritiro bagagli e al terminal arrivi.

Orio al Serio: nessun ritardo dei voli per l'allagamento.

L'acqua, infiltrandosi dal tetto, ha allagato intere zone dell'aeroporto, provocando disagi ai viaggiatori, tra valigie che galleggiavano e il dover fare attenzione a non finire dentro una pozzanghera. L'allagamento però non ha avuto conseguenze sul traffico aereo vero e proprio.

Intervento dei vigili e del personale Sacbo.

All'interno dello scalo sono intervenuti i vigili del fuoco e il personale di manutenzione della società che gestisce lo scalo. "All'interno del terminal passeggeri si sono verificate infiltrazioni che hanno interessato in particolare la zona arrivi al piano terra e l'area di riconsegna dei bagagli – si legge in una nota della Sacbo – è stato predisposto l'immediato intervento del personale addetto ai servizi di manutenzione e del presidio di emergenza, unitamente ai vigili del fuoco del distaccamento aeroportuale, per ripristinare la situazione di normalità e rendere nuovamente agibili le aree interessate. Sacbo si scusa con i passeggeri e le persone presenti in aerostazione per il disagio provocato. I voli sono garantiti con possibili ritardi dovuti alle condizioni meteo avverse".