Sono stati i vicini di casa ad allertare l’Enpa e a scoprire che una donna aveva lasciato otto cani nella sua casa di Seveso, nel brianzolo, senza cibo e senza nessuno che si occupasse di loro. La padrona era andata in vacanza e non si era preoccupata dei suoi cani e di come potessero sopravvivere chiusi in casa da soli per giorni senza neanche il cibo. I vicini di casa da tre giorni sentivano i cani abbaiare giorno e notte, motivo per cui hanno deciso di chiamare l’Enpa.

I volontari dell’Enpa sono così intervenuti e hanno trovato i cani in buone condizioni fisiche, nonostante fossero affamati e accaldati. Hanno quindi deciso di portarli nel canile di Monza per curarli e lasciarli in mano ai veterinari. La donna che ha lasciato i cani in casa ha tentato di giustificarsi dicendo di essersi “assentata solo per tre giorni: è un periodo difficile, non sono più in grado di occuparmi dei miei cani”.

Per aver accesso all’abitazione gli uomini del nucleo anti-maltrattamento dell’Enpa hanno dovuto rintracciare la padrona di casa tramite i residenti. La donna proprietaria dei cani è infatti in affitto ed era irreperibile in quel momento. È stata quindi la proprietaria dell’appartamento ad arrivare e aprire la porta, permettendo agli operatori di entrare.

Una volta entrati hanno trovato gli otto cani: un bulldog francese, un border collie e sei chihuahua. Ora gli otto cani verranno dati in adozione. I volontari dell’Enpa hanno quindi lanciato un appello per evitare che si ripetano casi di questo genere: “Chiunque si trovi in difficoltà deve chiedere aiuto a un’associazione o alle istituzioni, non si devono abbandonare gli animali”.