Il Politecnico di Milano
in foto: Il Politecnico di Milano

Sono tante le classifiche che ogni anno tentano di dare nuovo lustro alle università del mondo. In particolare in Italia i nomi che si susseguono nella premiazione delle eccellenze nostrane sono più o meno le stesse: quest'anno però la QS World University Rankings 2019, ovvero la Classifica universitaria mondiale per facoltà-disciplina ha fatto emergere un dato molto interessante. Secondo i dati della classifica internazionale il Politecnico di Milano ha ben sette facoltà inserite tra le migliori 50 al mondo e ben tre tra me le migliori 10: nello specifico le facoltà di Arte & design (sesto posto), Ingegneria civile e strutturale (settimo posto) e Ingegneria meccanica e aeronautica. Quest'ultima in particolare ha guadagnato rispetto allo scorso anno ben 10 posizioni, passando dal 17esimo al settimo posto. Bene anche Architettura (11esimo posto), Ingegneria elettrica ed elettronica (23esimo), Informatica (37esimo) e Ingegneria chimica (44esimo posto).

Il Politecnico di Milano ha ben tre facoltà tra le prime dieci al mondo

L'altra eccellenza milanese è l’università Bocconi che si posiziona all'ottavo posto per Business & Management, guadagnando due scalini rispetto allo scorso anno. Le altre facoltà invece si posizionano al 16esimo (Economia) e 18esimo (Finanza). La classifica internazionale sulle università che ogni anno recensisce gli atenei di tutto il mondo e li categorizza in 48 discipline e cinque macro aree di studio. Nella top 50 rientra anche un'altra università milanese, la Statale che guadagna il premio di migliore tra tutti gli atenei italiani per quanto riguarda la facoltà di Farmacia e farmacologia (34esimo posto). Mentre Scienze veterinarie si posiziona al 48esimo guadagnando una posizione rispetto allo scorso anno.