Elide Suligoj, img Youtube
in foto: Elide Suligoj, img Youtube

Il mondo della musica piange la scomparsa di Elide Suligoj, compositrice milanese morta a 79 anni dopo una lunga malattia. Nata in un piccolo paese della provincia di Como da padre jugoslavo e madre pavese, visse a Milano dove, negli anni della giovinezza, suonava il pianoforte a casa di Giorgio Strehler  e frequentava il conservatorio Giuseppe Verdi. A scoprirla, giovanissima, fu Nunzio Filogamo, che la lanciò come interprete. Ma i suoi maggiori successi appartengono alla carriera di compositrice e autrice di testi e canzoni per altri interpreti: tanti i nomi che hanno fatto la storia della musica italiana che hanno interpretato uno o più dei suoi brani. Da Fausto Leali ai Nomadi, da Ornella Vanoni a Milva, per finire con Domenico Modugno che portò la sua "Questa è la mia vita" (poi rifatta da Dalida in Francia) al Festival di Sanremo del 1974.

I funerali sabato a Garda

Da tempo Elide Suligoj risiedeva nel comune di Garda, vicino a Verona, per il quale aveva anche composto un inno. Affetta da una grave malattia, la notizia del decesso è stata comunicata da Nico Falabella, un amico di famiglia della cantante. I funerali si terranno sabato 7 novembre a Garda.