La polizia di frontiera dell'aeroporto di Malpensa, nel Varesotto, ha arrestato quest'oggi un uomo statunitense di 48 anni, appena sbarcato nello scalo aereo con un volo proveniente da Newark, New Jersey, negli Stati Uniti. L'uomo, come hanno appurato gli agenti di polizia, era destinatario di un mandato di cattura internazionale spiccato dalla Corea del Sud, nel 2014, perché responsabile di truffa ai danni delle istituzioni bancarie e del Governo sudcoreano.

Da quanto hanno appreso i poliziotti l'uomo, accusato di frode bancaria è assicurativa, era responsabile di un fondo di investimento in Corea e avrebbe presentato false attestazioni della diminuzione del capitale di tale fondo, di cui era il maggiore azionista, facendo precipitare il valore del fondo stesso e così appropriandosi di ben 22,6 miliardi di dollari, sottratti agli altri investitori. L'uomo è stato accompagnato in carcere dagli agenti della Polizia di Stato, che l'hanno preso in consegna: ora attende di essere estradato.