Si sistemava su una panchina, con tutti gli accessori e uno specchio, davanti alla stazione ferroviaria di Monza e là, in strada, acconciava le chiome dei suoi connazionali. Un ragazzo di 21 anni del Gambia è stato multato dagli agenti della Polizia locale per esercizio abusivo della professione di parrucchiere.

Il giovane è stato filmato da una telecamera nascosta installata dai vigili nei pressi della stazione e voluta dal sindaco di Monza, Dario Allevi. I vigili hanno sorpreso e fermato il ragazzo proprio mentre stava tagliando i capelli di un connazionale e lo hanno sanzionato con una multa da circa mille euro. Nello specifico 500 euro circa per aver esercitato l’attività di acconciatore in forma ambulante e altri 500 euro per aver esercitato la professione di parrucchiere senza una qualifica professionale.