Dopo le buone notizie, nuovi guai in vista per Fabrizio Corona. All'ex fotografo dei vip sono stati sequestrati 1,7 milioni di euro, che sarebbero relativi a compensi "in nero" ricevuti da Corona da quando è stato scarcerato, il 27 ottobre dell'anno scorso. I contanti, come riferito dall'agenzia Ansa, sono stati trovati nel controsoffitto di un immobile nella disponibilità di una persona ritenuta l'amministratore di fatto di una società di Corona. Solo pochi giorni fa l'ex re dei paparazzi aveva ricevuto una buona notizia: il giudice milanese Ambrogio Moccia aveva calcolato il cumulo di pene residue in 5 anni e un mese, consentendo di fatto a Corona di proseguire l'affidamento in prova ai servizi sociali ed evitandogli così il carcere.

Pochi giorni fa la decisione del giudice: affidamento in prova e niente carcere.

Ma sembra che l'ex re dei paparazzi non riesca proprio a rimanere lontano dai guai: dopo essere stato fotografato su uno yacht a Capri quest'estate – episodio che aveva portato all'inasprimento delle condizioni dell'affidamento, col divieto di allontanarsi dalla Lombardia – adesso la scoperta e il sequestro di questa somma di denaro, provvedimento disposto dalla sezione misure di prevenzione del tribunale di Milano su richiesta del procuratore aggiunto Ilda Boccassini e del pubblico ministero Alessandra Dolci. Su quest'episodio i magistrati si esprimeranno il prossimo 21 gennaio, giorno in cui è stata fissata un'udienza. Dal cui esito potrebbe dipendere il destino di Corona, che nonostante i suoi proclami e il suo supposto "cambiamento", non riesce proprio a scrollarsi di dosso l'immagine di "cattivo ragazzo". Ma forse, appunto, si tratta solo di apparenza.