L'usanza tutta americana del "Black friday" diventa legge in Lombardia. Il Consiglio regionale ha approvato una norma apposita che modifica il Testo unico del commercio (legge regionale 2 febbraio 2010, n. 6) istituendo ufficialmente, l'ultimo venerdì del mese di novembre, una giornata di forti ribassi e sconti che di fatto dà avvio allo shopping natalizio. Il "Black friday" negli Stati Uniti è diventata una consuetudine a partire dagli anni Ottanta, anche se si trovano esempi di giornate simili anche in anni precedenti. Durante il "venerdì nero" (colore che per alcuni deriva dal fatto che sui registri contabili i ricavi venivano segnati in nero) molti negozi e grandi catene commerciali propongono sconti anche dell'80 per cento sulla merce in vendita.

Il "Black friday", che cade subito dopo il giorno del Ringraziamento (che si celebra il quarto giovedì di novembre), dagli Stati Uniti si è diffuso anche in altri Paesi. In Italia sono molte le catene che propongono forti ribassi, ma fino ad ora lo facevano rischiando sanzioni: per legge, infatti, in Lombardia non era possibile applicare sconti in quel periodo pre-natalizio per preservare i saldi invernali. Adesso, invece, il "Black friday" diventa legge: la proposta di iniziativa consiliare è stata approvata con 52 voti a favore e 9 voti contrari: a votare contro sono stati i Cinque stelle.