Si aggirava all'alba per le strade di Milano con sette dosi di cocaina in tasca, mentre altra droga era nascosta all'interno della sua abitazione. Si tratta di un ragazzo di soli 18 anni, che è stato arrestato dai carabinieri della compagnia Milano-Duomo con le accuse di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e di detenzione abusiva di armi. Tutto è partito da un controllo disposto dai militari sul giovane, fermato mentre poco dopo le 6 di questa mattina camminava a piedi lungo viale Jenner.

Il ragazzo è stato perquisito: nelle sue tasche sono stati trovati 2,5 grammi di cocaina, suddivisa in 7 dosi, nonché 780 euro in contanti, probabilmente provento di spaccio. Considerato l'esito dei controlli, anche l'abitazione del 18enne, in piazzale Lagosta, è stata perquisita. In casa, oltre a un ulteriore grammo di cocaina, sono state trovate anche le armi: si tratta di due pistole calibro 9 a salve, prive del tappo rosso di sicurezza, oltre a una cartuccia a salve e sei cartucce calibro 7,65. I carabinieri hanno trovato anche materiale per la pesatura e il confezionamento delle dosi di droga. Tutti gli oggetti trovati sono stati sequestrati. Il 18enne comparirà adesso davanti al giudice della direttissima.