Si chiamava Andrea Meroni e aveva 36 anni l'uomo rimasto vittima di un incidente stradale domenica mattina sulla strada provinciale della Val Seriana, nel Bergamasco. Andrea era originario del Milanese: era nato infatti a Cernusco sul Naviglio. Dopo aver trascorso circa cinque anni negli Stati Uniti si era trasferito da circa un anno a Selvino, dove gestiva assieme al padre una palestra di karate.

Andrea era cintura nera e insegnava le arti marziali ai bambini. Oltre al karate, la più grande passione di Andrea era quella per le motociclette. Solo pochi mesi aveva acquistato una Yamaha R1, potente moto da strada, con la quale si è fatto ritrarre in tante foto pubblicate sul proprio profilo Facebook.

Per un tragico scherzo del destino, proprio in sella alla sua moto il 36enne è deceduto domenica mattina. All'altezza della rotatoria a Casnigo, nel Bergamasco, Andrea ha perso il controllo del mezzo, che è sciolta finendo sotto una Fiat Punto che procedeva in direzione opposta. L'impatto è stato molto violento e non ha lasciato scampo al 36enne. Adesso a Selvino sono in tanti sotto choc per la prematura scomparsa del 36enne: a ricordarlo e piangerlo sono anche i suoi allievi della scuola di karate.