"El g'ha el suv", recita la canzone in milanese di un famoso spot televisivo che andava in onda qualche tempo fa. E anche se il 40enne milanese denunciato sulle piste di sci di Cervinia non aveva proprio un suv, ma bensì una monovolume, la figura da "bauscia" (traducibile in milanese con "sbruffone") l'ha fatta lo stesso. L'uomo, infatti, non si è curato minimamente dei divieti disposti dal sindaco della famosa località sciistica valdostana, decidendo di parcheggiare la sua vettura vicino al luogo di partenza della seggiovia a 4 posti in località Chantorné, nel comprensorio sciistico di Torgnon.

L'uomo è stato identificato e denunciato.

L'episodio è avvenuto sabato: pare che B.D., queste le iniziali del 40enne, abbia tranquillamente percorso a bordo della sua Volkswagen Sharan a trazione integrale le piste da sci (già aperte al pubblico), attraversando parte della pista da sci di fondo e il collegamento innevato con l'impianto di sci alpino. Poi ha posteggiato tranquillamente vicino alla seggiovia. Identificato dai carabinieri di Cervinia, è stato denunciato per inosservanza del divieto di transito e delle relativa ordinanza del sindaco del paese.

Vota l'articolo:
3.83 su 5.00 basato su 180 voti.
Aggiungi un commento!