È iniziata ieri, con il taglio del nastro, la nuova vita dell'Oriocenter. Il centro commerciale che si trova di fronte all'aeroporto di Orio al Serio (Bergamo) grazie al suo terzo ampliamento e ai suoi 105mila metro quadri diventa lo shopping mall più grande d'Italia, superando "Il Centro" di Arese (Milano). Circa 300 i negozi ospitati all'interno: 280 per la precisione, tra cui Emporio Armani, Michael Kors, Furla, T-Trussardi, Lacoste e Twin-set. Il presidente del gruppo Finser, Antonio Percassi (già presidente della squadra di calcio dell'Atalanta e dell'omonima società che ha portato in Italia brand come Victoria's secret) si è reso artefice di altri tre debutti di importanti marchi: Wagamama, società londinese di cucina asiatica (primo ristorante in Italia), Under Armour, marchio americano di abbigliamento sportivo e Thule, marchio svedese specializzato in valigie e altri accessori per chi viaggia. Sul fronte culinario, sbarca all'Oriocenter l'Antica Focacceria San Francesco, storica focacceria palermitana.

Cinema Uci con lo schermo più largo d'Europa.

Ma la novità più attesa è l'apertura di una multisala cinematografica Uci con 13 schermi, ai quali dal 24 giugno si aggiungerà la sala Imax, con lo schermo più largo d’Europa e un doppio proiettore laser: 2.500 i posti a sedere per i cinefili, che potranno godersi film tutti i giorni dalle 10.30 alle 22.50, oltre alle proiezioni notturne all'1 il sabato.

L'investimento per il terzo ampliamento di Oriocenter ammonta a oltre cento milioni, mentre le ricadute in termini occupazionali parlano di circa 600 nuovi lavoratori impiegati nella struttura. Il patron Percassi starebbe già guardando avanti: allo studio in particolare un modo per collegare più agevolmente il centro commerciale con l'aeroporto di Orio al Serio, per facilitare il passaggio e lo shopping di chi è in sosta nello scalo.