Stanno migliorando le condizioni di salute di una bimba di appena un anno, che ieri ha ingerito un pezzetto di hashish e per questo è stata ricoverata d'urgenza all'ospedale di Legnano in prognosi riservata. "I medici ci hanno detto che aveva ingoiato un pezzo di hashish, ci hanno detto che lo aveva già digerito perché lo aveva assunto circa tre ore prima, quando eravamo sul treno o al massimo eravamo appena scesi", ha raccontato il papà della piccola all'Ansa. "Non so come sia potuto succedere – ha detto ancora il padre all'agenzia di stampa – dove l'ha preso, non ce ne siamo accorti altrimenti le avrei messo due dita in gola per farla vomitare. Avevo un appuntamento con un tatuatore, a San Vittore Olona, e la mamma e la bimba erano al parchetto. Mi ha chiamato dicendo che la bimba era intontita: ‘hai presente quando uno beve troppo?'. Così ha chiamato il 118 e l'ha portata in ospedale. Comunque adesso la bambina sta meglio".

La bimba avrebbe ingerito hashish a San Vittore Olona, nel Milanese.

Secondo le ricostruzioni delle forze dell'ordine la bimba, un anno e quattro mesi di età, potrebbe aver ingerito la droga due giorni fa in un giardinetto di via Roma a San Vittore Olona, nel milanese. Le forze dell'ordine stanno cercando nel parchetto altre quantità di hashish per verificare questa tesi. Del caso, su cui stanno indagando gli agenti della polizia di Stato di Legnano, coordinati dagli inquirenti della procura di Busto Arsizio, è stata informata anche la procura per i minori di Milano.