in foto: Il vetro di un treno infranto (Immagine di archivio: foto di Diego Capoferri via Facebook)

"Passatempo" decisamente pericoloso quello praticato da nove ragazzini, tutti minorenni, nei pressi della stazione di Bovisio Masciago, in provincia di Monza e Brianza. Ieri pomeriggio i nove giovanissimi, tra i 13 e i 17 anni di età, hanno iniziato a tirare sassi contro i treni in corsa. Poi, non contenti, hanno rotto i sacchi del sale che si usa in occasione delle nevicate, lanciandolo contro i convogli e anche sui binari. Il pericoloso comportamento dei ragazzini è stato interrotto dai carabinieri, che hanno sorpreso in flagranza gli adolescenti. Dopo aver cercato di dialogare inutilmente con loro, ai militari non è rimasto che portare i giovani in caserma e denunciarli per danneggiamenti.

L'episodio, riportato da "Milanotoday", non ha fortunatamente provocato feriti. Il gesto dei piccoli teppisti ha però causato danni ad alcuni vagoni dei treni diventati bersaglio dei ragazzi: qualche ammaccatura alla scocca esterna dei convogli e un paio di vetri rotti. I ragazzini identificati e denunciati dai carabinieri di Desio sono tutti residenti in Brianza: a varremo, Limbiate e nella stessa Bovisio.