in foto: (Immagine di repertorio)

Incidente mortale nel tardo pomeriggio di ieri a Milano, sull'autostrada A4. Poco dopo le 17 all'altezza dello svincolo per viale Certosa, in direzione Venezia, un furgone guidato da un uomo di 66 anni ha tamponato un camion cisterna sul quale si trovavano due persone di 35 e 19 anni. L'impatto è stato molto violento. L'azienda regionale emergenza urgenza ha inviato un'ambulanza e un'automedica in codice rosso. Per il 66enne però non c'era più nulla da fare. L'uomo è morto sul colpo a causa delle ferite riportate, e il suo corpo senza vita è stato estratto dalle lamiere del furgoncino dai vigili del fuoco intervenuti sul luogo dell'incidente. Le altre due persone coinvolte, che si trovavano a bordo del camion cisterna, sono uscite praticamente illese dallo scontro e hanno rifiutato le cure mediche.

Quattro morti sulle strade lombarde in due giorni.

Sono stati due giorni di sangue sulle strade lombarde. Il 66enne deceduto ieri sera non è purtroppo l'unica vittima: in soli due giorni hanno perso la vita quattro persone. Due sono stati travolti mentre si trovavano in sella alla loro bici: un 73enne ha perso la vita a Milano, travolto da un camion dei rifiuti, mentre un 66enne è morto a Gavirate, sul lago di Varese, investito da un'automobile. La vittima più giovane è un ragazzo di 17 anni, Marco Bonalumi: ieri sera era in sella alla sua moto da cross a Treviglio, in provincia di Bergamo, quando per cause da accertare si è scontrato con un'auto con a bordo due anziani, usciti illesi dall'incidente.