Si chiamava Maria Sartori e aveva 21 anni la ragazza morta ieri a Milano, in un tremendo incidente stradale in viale Sarca. Maria, come riporta il sito "Bresciatoday", era originaria di Mompiano, in provincia di Brescia, anche se da qualche tempo abitava a Milano, proprio a poche centinaia di metri dal luogo dove ieri, mentre era in moto assieme a un amico, è stata centrata da un'auto e sbalzata violentemente contro altre vetture parcheggiate.

La 21enne studiava per diventare osteopata all'istituto Soma, che si trova proprio su viale Sarca: ancora pochi metri la separavano da una normale giornata di studio. Invece, la Toyota Yaris guidata da una 47 anni, probabilmente in seguito a una manovra avventata, ha colpito la motocicletta guidata dall'amico e collega di studi di Maria, che si trova tutt'ora ricoverato in condizioni gravissime all'ospedale Niguarda di Milano. Maria ha lottato per alcuni minuti: è stata rianimata una prima volta sul posto dai soccorritori ed è stata poi trasportata d'urgenza all'ospedale San Gerardo di Monza. Qui, però, il suo cuore ha cessato definitivamente di battere.

Grande dolore nel paese d'origine, Mompiano.

Adesso nel suo paese d'origine, Mompiano, resta il dolore per una ragazza strappata alla vita troppo presto. Maria, che aveva frequentato le scuole primarie in paese e poi aveva studiato al liceo classico Virgilio di Brescia, lascia la mamma Paola, il papà Marco, la sorella Beatrice e il fidanzato: proprio assieme a loro due sono le ultime fotografie pubblicate sulla sua pagina Facebook. Immagini che restituiscono il ritratto di una ragazza sorridente, amante degli amici e della vita. Non si sa ancora quando si terranno i funerali: la salma della 21enne rientrerà presto nel Bresciano.