Una tranquilla passeggiata con il nonno si è trasformata in un incubo per un ragazzo milanese di 12 anni, in vacanza con la famiglia in Valle d'Aosta. Nonno e nipote, durante il weekend, erano usciti a fare un giro nei boschi di Ingrod quando, improvvisamente, l'anziano ha accusato un malore e si è accasciato al suolo. Il ragazzino, così, per cercare aiuto, si è allontanato dal corpo del nonno e ha vagato per i boschi della cittadina valdostana fino a perdere il senso dell'orientamento. Nel frattempo, però, è riuscito a trovare copertura telefonica e ad allertare i soccorsi.

Così, grazie alle indicazioni fornite, la Protezione Civile è riuscita ad individuare l'anziano. Quando i vigili del fuoco, però, lo hanno raggiunto, per lui non c'era più niente da fare: si pensa che l'uomo sia stato stroncato da un infarto. Anche il 12enne, dopo essere stato recuperato, è stato visitato da un medico giunto con l'eliambulanza: per lui nessuna conseguenza fisica, ma tanto spavento, tanto da essere visitato anche dal personale del Nucleo psicologico d'emergenza. Dopo tutti i controlli del caso, il 12enne è stato affidato ai parenti con i quali si trovava in vacanza in Valle d'Aosta.