in foto: L'arcivescovo di Milano Angelo Scola

Angelo Scola si è recato oggi a visitare un gruppo di circa quaranta migranti ospiti nell'oratorio San Luigi di Bruzzano, che ha ospitato lungo l'estate circa 365 persone. L'arcivescovo si è intrattenuto con i profughi chiacchierando, chiedendogli del loro viaggio e della loro condizione, confermando l'impegno della diocesi milanese in loro sostegno. Ai cronisti Scola ha invece annunciato che il 7 novembre, quando compirà 75 anni, lascerà il suo posto consegnando le dimissioni a Papa Francesco. Scola, alla guida della Chiesa Ambrosiana dal 2011 ha chiarito che sulla successione deciderà esclusivamente il pontefice.

L'arcivescovo non si è tirato indietro quando interrogato sull'utilizzo della caserma Montebello per l'accoglienza dei migranti:" Credo che gli spazi pubblici disponibili — ha sottolineato spiegato —, debbano essere impiegati con intelligenza per risolvere i bisogni che ci sono: quindi in linea di massima credo che sia una scelta da compiere". L'utilizzo della caserma Montebello è stata aspramente criticata dal centrodestro a Palazzo Marino.