Un uomo di 35 anni è stato arrestato dai carabinieri a Bellinzago Lombardo, nel Milanese, con l'accusa di rapina. Si tratta di un insospettabile: italiano e incensurato. Ieri sera l'uomo si è recato con la propria auto sulla strada Provinciale 13, nei pressi di Pessano con Bornago, in provincia di Monza e Brianza. Qui ha fatto salire a bordo una prostituta albanese di 42 anni, con la quale ha consumato un rapporto sessuale che avrebbe dovuto essere a pagamento.

Prima il rapporto sessuale con la prostituta: poi la rapina e la fuga.

Dopo il sesso, il 35enne si è però rifiutato di pagare, anzi: ha rapinato la donna della sua borsetta e poi, dopo averla fatta scendere in maniera brusca dalla vettura, è fuggito a tutta velocità, urtando la donna con l'auto e scaraventandola per terra. La 42enne, nonostante la caduta, è riuscita con prontezza d'animo a prendere parzialmente il numero di targa del veicolo, di cui si ricordava anche il modello. Con queste preziose seppur parziali informazioni ha chiamato i carabinieri del Radiomobile di Cassano d’Adda, denunciando quanto appena accaduto. I militari, sulla base di queste informazioni e dopo aver visionato le immagini riprese da alcune telecamere della zona, sono riusciti a rintracciare il 35enne. Nei pressi della sua abitazione è stata trovata la borsetta della donna, che era stata buttata per strada. Nell'appartamento del 35enne è stato invece trovato il contenuto della borsa: 350 euro in contanti. Per l'uomo sono scattate le manette: il giudice della direttissima lo ha condannato a un anno e quattro mesi di reclusione.