Un uomo di 52 anni, originario dell'Ecuador, è stato arrestato in flagranza a Milano per violenza sessuale. L'uomo, regolare in Italia e con piccoli precedenti, è stato sorpreso dagli agenti della Polmetro mentre, su corso Vittorio Emanuele, si stava strusciando su una ragazzina di 12 anni, dopo essersi abbassato i pantaloni. L'episodio è accaduto nel pomeriggio di giovedì 20 aprile. L'uomo si aggirava sull'affollato corso, una delle strade dello shopping milanese, con uno zaino indossato al contrario, sulla pancia. Gli agenti della Polmetro avevano fin da subito notato il suo fare sospetto: il 52enne sembrava infatti che stesse cercando qualcuno.

In prossimità di un assembramento di persone, che si erano fermate per assistere allo spettacolo di un artista di strada, gli agenti hanno finalmente compreso le intenzioni del 52enne. L'uomo infatti si è avvicinato a una ragazzina di 12 anni, un'australiana in vacanza a Milano assieme ai genitori. Mentre la bambina era distratta il 52enne le si è avvicinato da dietro e ha iniziato a strusciarsi contro la dodicenne. A un certo punto si è anche abbassato i pantaloni, confidando nel fatto di essere parzialmente coperto dallo zaino. La scena è stata però notata interamente dai poliziotti, che sono intervenuti arrestando in flagranza il maniaco. Nessuno, né la ragazzina né i suoi genitori, si era accorto del gesto del 52enne.