Mirko Franzoni, 31enne di Serle, paese della Valle Sabbia nel Bresciano, sarà processato con l'accusa di omicidio volontario. Il giovane è stato rinviato a giudizio ieri: nel dicembre del 2013 ha sparato e ucciso un ladro che si era introdotto nell'abitazione del fratello. Eduard Ndoj, 26enne di origine albanese, fu raggiunto dal colpo di fucile, al termine di un inseguimento per le vie del paese. Franzoni e alcuni amici lo hanno rincorso e poi, al termine di una colluttazione, sarebbe partito lo sparo mortale. Scarcerato all'epoca dei fatti dopo cinque giorni, in mancanza di gravi indizi di colpevolezza, a quattro anni di distanza dovrà affrontare il processo rispondendo di una grave accusa come stabilito dal Gup. Il giovane ha sempre dichiarato di non aver avuto nessuna intenzione di uccidere e che il colpo sarebbe partito accidentalmente