in foto: (Immagine di repertorio)

Non ce l'ha fatta Terenzio Muè, 59 anni, ex agente della Polizia Stradale di Brescia, precipitato in un burrone lo scorso 11 luglio. Ricoverato agli Ospedali Civili di Brescia, l'uomo è purtroppo deceduto ieri mattina, venerdì 11 luglio, dopo un mese di agonia. Il 59enne lascia una moglie e tre figli. L'11 luglio, a bordo della sua Renault Clio, l'ex poliziotto, originario di Rezzato, nel Bresciano, si era recato sui monti di Santa Brigida, nella provincia di Bergamo, per fare una escursione. Per cause ancora da accertare il 59enne era precipitato dal crostone roccioso in un burrone, facendo un volo di circa 7 metri.

A notare il corpo sono stati alcuni passanti, che hanno allertato immediatamente i soccorsi. Sul posto erano immediatamente giunti un'ambulanza, un'automedica e un'eliambulanza, che aveva trasportato l'uomo, in condizioni critiche ma ancora cosciente, all'ospedale Papa Giovanni di Bergamo, dove era stato subito ricoverato in Terapia Intensiva e sottoposto a tutti gli accertamenti clinici del caso. Le condizioni dell'uomo si sono poi progressivamente aggravate, rendendo necessario il suo trasferimento agli Ospedali Civili di Brescia dove purtroppo, ieri mattina, è deceduto dopo un mese di agonia.