Tragedia ieri sera a Mantova. Una bambino di appena tre anni è morto al pronto soccorso pediatrico dell'ospedale Poma. Secondo quanto riporta il quotidiano "La Gazzetta di Mantova" il piccolo, residente in un comune del Basso Mantovano, sarebbe morto per soffocamento dopo aver ingerito un alimento, forse un pomodorino. L'episodio è avvenuto nella tarda serata di ieri, mercoledì 30 agosto, nella casa in cui il piccolo abitava con la sua famiglia: mamma, papà e un fratello appena più grande. Ancora da ricostruire la dinamica della tragedia: secondo una prima ricostruzione, sembra che la famiglia fosse rientrata da poco dal mare. All'improvviso il piccolo deve aver ingerito da solo l'alimento. Quando hanno visto che il bambino non respirava più, i genitori hanno cercato immediatamente di liberare la trachea del figlio, aiutati anche da un vicino di casa che è medico.

La corsa disperata al pronto soccorso.

Le manovre si sono rivelate però tutte inutili, e il bimbo è stato quindi portato d'urgenza al pronto soccorso dell'ospedale mantovano. Il piccolo è arrivato in condizioni disperate: i medici hanno cercato di salvargli la vita, senza purtroppo riuscirci. La salma del piccolo si trova adesso nelle camere mortuarie dell'ospedale, dove resta a disposizione dell'autorità giudiziaria. Gli inquirenti dovranno cercare di far luce sulla tragedia, ancora da ricostruire con precisione. Comprensibile lo sgomento dei genitori del bimbo alla notizia della morte del figlioletto.